1. Home
  2. Volley
  3. Volley BM, il CUS Cagliari ospita la SS Lazio

Volley BM, il CUS Cagliari ospita la SS Lazio

Seconda gara del 2022 per il CUS Cagliari volley. Domenica 9 gennaio alle 15.00 al PalaCUS arriva la SS Lazio, prima forza del campionato.

Il cammino dei ragazzi di mister Simone Ammendola è ripartito giovedì scorso con il recupero della gara contro la Fenice Pallavolo Roma chiusa con un netto 3-0 per i padroni di casa. «Abbiamo fatto un’ottima partita» racconta Ammendola. «Era una sfida con tante insidie perché giocare dopo la sosta per le feste non è mai facile perché si perde il ritmo partita e bisogna essere bravi a riprenderlo velocemente». Il CUS tornerà in casa dei romani tra due settimane: «non dobbiamo aspettarci di trovare contro di noi la stessa squadra che abbiamo affrontato qualche giorno fa. Sono una squadra giovane e potrebbero essere stati messi in difficoltà dall’affrontare una trasferta come quella sul nostro campo».

Il primo successo non ferma la voglia di punti del CUS che si ritroverà davanti a se la prima della classe: «La Lazio è una squadra esperta. Giocano insieme da tanti anni e ogni stagione cambiano pochi uomini. Sono affiatati e si conoscono bene tra di loro. Sarà una partita molto difficile perché non hanno punti di riferimento in attacco. Tra i giocatori più esperti c’è il palleggiatore Valenti)che fa girare bene la squadra. Lottano e difendono tanto e venderanno cara la pelle. Non sarà facile metterli sotto sia dal punto di vista psicologico che tecnico. Per noi sarà importante fare una gara ordinata dove servirà tanta pazienza».

Per il CUS si tratta di un nuovo scontro diretto: «Al momento abbiamo fatto sempre fatto delle ottime gare con le squadre che sono sotto di noi mentre nei due scontri diretti contro Roma Volley e Roma 7 siamo usciti senza punti e a Sarroch abbiamo vinto 2-3. Sarà importante, da parte nostra, dimostrare di essere capaci di fare punti anche nelle partite importanti dove c’è da lottare e da stare più attaccati alla gara dal punto di vista mentale. Dobbiamo fare una partita aggressiva sin dall’inizio. Siamo in casa nostra e sarà importante far valere il fattore campo».

Menu