1. Home
  2. Scherma
  3. Scherma, CUS agli Assoluti di Cassino: il racconto delle gare

Scherma, CUS agli Assoluti di Cassino: il racconto delle gare

Una bella esperienza, ma con qualche rammarico per il risultato finale. È questo il bilancio delle gare di Francesca Costa, Giulia Soddu e Tahar Ben Amara, gli spadisti del CUS Cagliari impegnati nei Campionati Italiani Assoluti disputati lo scorso fine settimana a Cassino.

Spada Femminile. Francesca Costa, dopo un girone con due vittorie e qualche rimpianto per due sconfitte di misura che potevano essere vittorie, ha tirato bene la prima diretta e nella seconda si è trovata davanti la 12esima classificata dopo i gironi con cui ha impostato ben la diretta, ma quattro errori le sono costati la sconfitta 15-12 e ha chiuso al 114esimo posto. Esordio negli Assoluti per la master Giulia Soddu che pur chiudendo la fase a gironi senza vittorie ha tirato bene perdendo tre assalti di misura e sfiorando la qualificazione alle dirette, chiude 171esima.

Spada Maschile. Tahar Ben Amara inizia bene la sua gara e chiude il girone con quattro vittorie e due sconfitte di cui una per 5-4. Purtroppo non è molto fortunato nel primo accoppiamento di diretta si trova subito davanti il campione italiano uscente, Andrea Russo, reduce da un girone fatto male e quindi basso in classifica. Una diretta difficile è persa col punteggio di 15-7. chiude 78esimo.

«È stata una bellissima esperienza». racconta il maestro Simone Piredda che ha accompagnato nella trasferta laziale gli atleti del CUS «Era la gara più importante d’Italia, c’erano tutte le squadre olimpiche al completo e i migliori atleti del nostro Paese. Tutti avevano qualcosa da dimostrare. È stata una gara bellissima da vivere. C’è il rammarico perché poteva andare meglio, ma è stata una esperienza che ci aiuta a crescere»

[Foto BIZZI per Federazione Italiana Scherma]
Menu