RICHIEDI LA CUS CARD
PRENOTA UN CAMPO

Basket A2F, il CUS attende la Nico Basket

Pubblicato il

Archiviata la sconfitta nel turno pasquale contro Il Palagiaccio Firenze, il CUS Cagliari torna a “Sa Duchessa”, dove sabato affronterà la Nico Basket Ponte Buggianese nel 13° turno di ritorno della Serie A2 Femminile. Un match difficile ma non impossibile per il quintetto universitario, che riparte dai 30 minuti di qualità offerti al Palasport San Marcellino: “A Firenze abbiamo siamo stati protagonisti un’ottima prestazione – afferma Federico Xaxa, tecnico del CUS – la squadra è stata in grado di rispettare le consegne tattiche e ha eseguito bene delle soluzioni difensive sulle quali lavoriamo da tempo. Ho notato ancora una volta una grande disponibilità da parte di tutti. Ovviamente resta il rammarico sia per il calo di energie nel finale, che per qualche fischio arbitrale che ci ha tagliato le gambe nell’ultimo quarto. A mente fredda, in ogni caso, ci teniamo stretta la prestazione”.

La Nico arriva in Sardegna sull’onda dell’entusiasmo scaturito dal nettissimo successo su Selargius, con un 88-53 finale che non ammette repliche. Il quintetto di Andreoli è attrezzato in ogni reparto, e il sesto posto in classifica con 28 punti lo testimonia: «Affrontiamo una squadra costruita per stare ai vertici – sottolinea il coach – la Nico può contare su giocatrici di primo livello come Frustaci, giovane che si è brillantemente formata a Costa Masnaga. Hanno delle lunghe mobili e amano tirare nei primi 10 secondi dell’azione. Se vogliamo batterle, non possiamo prescindere da una difesa attentissima. In caso contrario rischiamo di subire il loro attacco, che venerdì scorso, contro il San Salvatore, ha dato un ulteriore saggio del suo potenziale realizzando 88 punti”. La parola d’ordine sarà aggressività: “Non dobbiamo concedere canestri facili – spiega – una pressione costante limiterà le loro costruzioni in attacco. La condizione atletica continua a migliorare e mi auguro ci assista».

Lo spettro dei playout incombe, ma il CUS non ha perso la speranza di salvarsi direttamente nemmeno dopo il k.o. di Firenze: «Mancano ancora sette partite e proveremo a vincerle tutte – conclude Xaxa – fino a quando non saremo condannati dalla matematica, faremo tutto il possibile per riemergere dalla zona calda. Ci crediamo ancora e giocheremo ogni gara con il coltello tra i denti».

Palla a due sabato 10 aprile alle 19 al PalaCUS di Cagliari. Gli arbitri designati sono Sara Canali di Gandino (BG) e Roberto Fusari di San Martino Siccomario (PV). La gara verrà trasmessa in diretta streaming sulle pagine Facebook Directa Sport Live TV e CUS Cagliari.

[Agenzia Uffici Stampa DirectaSport]

Via Is Mirrionis, 3 “loc. Sa Duchessa” Telefono-Fax: 070 283 816 | cus@unica.it
LUN – MAR – MER – GIO – VEN 15.30 – 19.30 | MAR – GIO  09.30 – 12.30