RICHIEDI LA CUS CARD
PRENOTA UN CAMPO

Basket A2F, il CUS paga la stanchezza: Firenze passa a “Sa Duchessa”

Pubblicato il

Battuta d’arresto nella rincorsa salvezza del CUS Cagliari, che paga il doppio impegno settimanale e cade a Sa Duchessa contro Il Palagiaccio Firenze, vittorioso con il risultato finale di 73-56. Dopo un buon primo tempo le universitarie hanno man mano esaurito le energie e si sono arrese a un avversario capace, dal canto proprio, di punire ogni minima sbavatura grazie alla brillantezza di Marta Rossini e, soprattutto, di Scarpato (top scorer del match con 21 punti).

La gara. La sfida è fin da subito subito vivace e combattuta: il CUS approccia bene e produce un parziale di 6-0. Firenze incassa e insegue lungamente uno svantaggio nell’ordine delle cinque lunghezze, poi trova le contromisure e impatta a 13 con un canestro di Gramaccioni. Le cagliaritane trovano un nuovo allungo grazie alla bomba di Puggioni, ma le toscane si riportano ancora a contatto al 10’ (18-17).

La gara prosegue sui binari dell’equilibrio nelle prime battute del secondo quarto, con le due formazioni che, dopo vari sorpassi e contro sorpassi, si presentano appaiate a quota 29. A questo punto il quintetto di Corsini alza le percentuali dall’arco con Marta Rossini e Scarpato, e al 40’ piazza il primo vero allungo del match sul 37-33.

Il rientro in campo delle cussine è traumatico: Silvia Rossini e Scarpato infilano ancora dai 6,75 m e scrivono il primo vantaggio in doppia cifra per Firenze sul 43-33. Il CUS barcolla e dà la sensazione di essere in riserva, ma nonostante tutto continua a lottare. Coach Xaxa interviene col timeout e comanda una difesa a zona che complica i piani delle avversarie. Striulli e compagne si riavvicinano fino al -5 (Caldaro a segno) e danno la sensazione di poter girare l’inerzia in proprio favore, ma stavolta la reazione non ha seguito. Le energie, infatti, tornano a scarseggiare, mentre dall’altra parte Il Palagiaccio non sbaglia praticamente nulla: Gramaccioni porta le sue sul +12, poi le bombe dell’inarrestabile Scarpato fanno calare il sipario sul match, terminato sul 73-56 in favore delle fiorentine.

Il CUS incassa una sconfitta pesante, perché fa aumentare il divario sull’ultima posizione utile per la salvezza. Con tanti match ancora all’orizzonte, però, tutto è ancora possibile.

«Firenze non ha sbagliato nulla, faccio complimenti a loro – commenta coach Xaxa – sono cresciute tanto nel corso della stagione e oggi hanno fatto meglio di noi meritando a pieno la vittoria. Non ci piangiamo addosso e archiviamo questa prestazione. Ci sono ancora tante gare, tra cui quella di ritorno contro di loro. Dobbiamo ragionare partita per partita e resettare tutto. È chiaro che la salvezza diretta si complica, ma dobbiamo essere mentalmente pronti a ogni evenienza, compresa quella dei playout».

CUS Cagliari – Palagiaccio Pall. Femm. Firenze 56 – 73 (parziali 18-17, 33-37, 50-57, 56-73).
Tabellno CUS Cagliari: Puggioni 3 (1/5 da 3), Serra NE, Striulli* 15 (6/12, 0/1), Caldaro* 9 (4/11 da 2), Sanna NE, Saias 3 (0/4, 1/2), Sorbellini NE, Petrova, Madeddu 4 (1/1 da 2), Niola* 3 (0/3, 1/2), Prosperi* 9 (2/5, 1/2), Ljubenovic* 10 (3/8, 1/3). Coach: Xaxa

Tiri da 2: 16/44 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 9/16 – Rimbalzi: 34 10+24 (Ljubenovic 8) – Assist: 12 (Striulli 6) – Palle Recuperate: 9 (Prosperi 3) – Palle Perse: 14 (Saias 3)

Palagiacchio Pallacanestro Femminile Firenze: Rossini* 12 (4/12, 0/3), Calamai NE, Rossini* 9 (0/1, 3/7), Pochobradska* 10 (5/6, 0/1), Scarpato* 21 (4/8, 4/6), Gramaccioni 9 (3/7, 1/3), Salvucci, Albanese 2 (1/2 da 2), Poggio* 10 (4/10 da 2), Conti NE. Coach: Corsini.

Tiri da 2: 21/47 – Tiri da 3: 8/20 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 45 15+30 (Poggio 18) – Assist: 17 (Rossini 8) – Palle Recuperate: 6 (Gramaccioni 3) – Palle Perse: 15 (Scarpato 4)

Arbitri: Agnese V., Vastarella G.

[Agenzia Uffici Stampa DirectaSport]

Via Is Mirrionis, 3 “loc. Sa Duchessa” Telefono-Fax: 070 283 816 | cus@unica.it
LUN – MAR – MER – GIO – VEN 15.30 – 19.30 | MAR – GIO  09.30 – 12.30