RICHIEDI LA CUS CARD
PRENOTA UN CAMPO

Basket, il CUS Cagliari cerca l’impresa a Faenza per non abbandonare il sogno Coppa Italia

Pubblicato il

Arriva l’ultimo impegno ufficiale del 2019 per il CUS Cagliari, che sabato volerà a Faenza per affrontare la E-Work di Simona Ballardini in un nuovo scontro diretto che può valere l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia.

Dopo il ko interno di mercoledì contro La Spezia non c’è più margine d’errore: per acciuffare la partecipazione alla prestigiosa kermesse di metà stagione, le universitarie dovranno compiere un’autentica impresa e lasciare il parquet romagnolo con i due punti in tasca. La missione è davvero ardua, soprattutto in considerazione della stanchezza e degli acciacchi accusati da diverse giocatrici chiave nel roster di Xaxa. Ma anche al cospetto della Carispezia, il CUS ha saputo gettare il cuore oltre l’ostacolo rendendo la gara incerta fino ai minuti finali: «Il fatto di non mollare mai è nel DNA di questa squadra – afferma il dirigente Mauro Mannoni – al tempo stesso, però, è innegabile la necessità di riposo, sia fisico che mentale. Inoltre nella partita di mercoledì i nostri problemi sono stati senz’altro accentuati dalla qualità di La Spezia, che ha fatto valere il suo peso sotto canestro».

Faenza, esattamente come il CUS, ha conquistato fin qui 16 punti. La squadra allenata da Paolo Rossi (decano dei tecnici italiani, con una bacheca che parla di 2 Scudetti, una Coppa dei Campioni e 3 Coppe Italia) può contare su un roster di buonissima qualità, guidato offensivamente da Soglia e Brunelli. La E-Work è in striscia positiva da ben 7 gare (l’ultima sconfitta è datata 12 ottobre, 50-47 in casa di Campobasso) e punta apertamente a una delle prime 4 posizioni nella griglia playoff: «Sono probabilmente la squadra più in forma del campionato – aggiunge Mannoni – e possono fare leva su una rotazione davvero molto lunga. Sarà dura, ma sono certo che la squadra non lascerà nulla di intentato».

L’occasione è propizia anche per tracciare un bilancio dell’anno solare in casa CUS: «Due anni fa, con 16 punti in classifica, siamo riusciti a salvarci senza playout – osserva – quest’anno siamo riusciti a ottenere lo stesso risultato ben prima della chiusura del girone d’andata. Questo può dare la dimensione di ciò che è stato fatto fin qui dalle giocatrici e dallo staff. L’auspicio per il 2020 è che si possa continuare su questo solco. C’è ancora molto da fare, e il girone di ritorno può nascondere ancora tante insidie».

Squadre in campo sabato 21 dicembre alle 20.30 al PalaCattani di Faenza. Gli arbitri designati sono Chiara Consonni di Ambivere (BG) e Silvia Zanetti di Este (PD).

[Agenzia Uffici Stampa DirectaSport – Foto di Martina Sanna]

Via Is Mirrionis, 3 “loc. Sa Duchessa” Telefono-Fax: 070 283 816 | cus@unica.it
LUN – MAR – MER – GIO – VEN 15.30 – 19.30 | MAR – GIO  09.30 – 12.30