1. Home
  2. Volley
  3. Volley BM, playoff primo atto: CUS in campo contro Sarroch

Volley BM, playoff primo atto: CUS in campo contro Sarroch

Lo spettacolo dei playoff promozione inizia al PalaCUS. CUS Cagliari volley e Sarroch sono pronte per entrare in scena domenica 9 maggio alle ore 16.00 (diretta sulla nostra pagina fb). «La prima gara del playoff per accedere in A3, per il CUS, è un ottimo risultato – racconta mister Simone Ammendola – Per noi è il quarto anno in serie B e il nostro obiettivo è stato quello di fare sempre meglio rispetto all’anno precedente. Siamo partiti da una salvezza, l’anno dopo abbiamo fatto un bel campionato dove abbiamo un buon piazzamento, l’anno scorso abbiamo gravitato in zona playoff e quest’anno siamo riusciti a conquistarli».

Ammendola parla degli avversari: « Giochiamo contro Sarroch: come dico da inizio anno ha un roster importante che ha tutte le carte in regole per puntare alla promozione. Loro non sono una squadra di esordienti, hanno già giocato i playoff e da diversi anni sono nelle parti alte della classifica. Hanno già affrontato questo tipo di gare sia come società e sia come gruppo di giocatori. Hanno giocato una buona seconda fase mentre noi ce la siamo sudata sino all’ultimo set. Arrivano in un ottimo stato di forma. Ci conosciamo benissimo a vicenda. Le motivazioni non verranno a mancare». Attenzione ai giocatori più pericolosi: « Il loro principale terminale d’attacco è Romoli. Sono una squadra molto fisica: hanno tutti e tre i laterali che sono dei grandi saltatori, hanno dei buoni centimetri a muro. I loro tre centrali hanno delle fisicità molto importanti. Sarà una gara difficile anche dal punto di vista fisico».

Il tecnico, alla sua prima gara dei playoff promozione da allenatore, «sarà una bellissima avventura» chiede ai suoi ragazzi di dimenticare le buone prestazioni contro i gialloblu: « Dobbiamo cercare di mettere da parte i risultati che abbiamo raggiunto contro Sarroch durante la prima fase (3-0 al PalaCUS, 3-2 a casa loro). Quello che è successo prima non conta. Ora dobbiamo cercare di andare in campo e giocarci queste due finali».

«Abbiamo lavorato tutta la settimana sulla tecnica e sulla tattica che metteremo in campo nelle due gare. Ci vuole tanta testa a tanta voglia di combattere: sono le nostre caratteristiche e le dobbiamo mettere in campo anche questa domenica» conclude l’allenatore.

Menu