1. Home
  2. Atletica
  3. Atletica, Claudia Pinna: «Vestire la maglia azzurra a Cagliari è stata una emozione»

Atletica, Claudia Pinna: «Vestire la maglia azzurra a Cagliari è stata una emozione»

Dalle giovanili sino alle ultime vittore passando per la Coppa Europa a Cagliari nel 2015. La mezzofondista del CUS Cagliari, Claudia Pinna, ha raccontato ai microfoni del sito sardegna.fidal.it la sua vita e i suoi momenti sportivi più belli.

«In 27 anni di puro agonismo potrei scrivere un libro dei ricordi più significativi della mia vita atletica, dalle categorie giovanili alla seconda età, ognuna con un contributo importante di crescita personale – racconta la Pinna –  In primis l’atletica mi ha consentito di viaggiare all’estero, dalle esperienze in Giappone con l’Ekiden ad Osaka nel 1998 e 1999, alla Maratona di New York nel 2013, tanto per citare i viaggi più lunghi. Sicuramente le esperienze con la Nazionale, in particolare quelle della Nazionale Assoluta sono state le più impegnative e ricche di significato e vorrei citare proprio l’ultima, anche se cronometricamente non è la migliore, ma è la più densa di significato. Racchiude una carriera, racchiude i sentimenti più importanti della mia vita. Fresca del Titolo Italiano sui 10000m su pista ad Isernia con il tempo di 34’04” (17 maggio 2015) arrivò la convocazione in Nazionale per la Coppa Europa dei 10000m che si svolse proprio a Cagliari (6 giugno 2015), dove arrivai 16° con il tempo di 33’52”09. Credo che vestire la maglia azzurra (la mia sesta convocazione) davanti al pubblico di casa sia stata la soddisfazione maggiore, soprattutto per la gestione dell’emozione, dovendo correre davanti agli affetti più importanti, la mia famiglia, i miei amici e tifosi. Tanto più che per la squadra femminile arrivò il podio (bronzo) europeo a squadre. Fu una vera festa».

Menu