RICHIEDI LA CUS CARD
PRENOTA UN CAMPO

Basket, A2F: il CUS Cagliari cade a Civitanova Marche

Pubblicato il

Prosegue il momento di flessione del CUS Cagliari, che a Civitanova Marche incassa la quarta sconfitta consecutiva. Le universitarie hanno ceduto al termine di una gara molto combattuta, che le ha viste partire male per poi rimontare progressivamente e trovare, nell’ultimo quarto, anche la testa dell’incontro. Nel finale, però, gli episodi hanno premiato le padrone di casa, trascinate dai 32 punti dell’ex Sorrentino e vittoriose al 40’ con il risultato di 74-70.

La gara. L’approccio del CUS non è dei migliori, e Civitanova ne approfitta per doppiare le cagliaritane sul 12-6 con la tripla di Ortolani. Niola e Puggioni rispondono con la stessa moneta, e in poco tempo le ospiti impattano e poi sorpassano sul 14-17. Con due canestri in fila di Sorrentino le marchigiane reagiscono, e al primo mini intervallo sono sotto di una lunghezza (18-19).

Il secondo quarto segna un calo difensivo delle cussine, che incassano 25 punti e sono quasi sempre costrette a inseguire le rivali, capaci di toccare nuovamente il +6. Con una Striulli ancora non al meglio dopo l’infortunio (25 minuti con 1/10 dal campo) a prendersi responsabilità offensive sono soprattutto Puggioni e Ljubenovic, che consentono al CUS di restare in linea di galleggiamento al 20’ (43-38).

Al rientro in campo le universitarie sembrano sprofondare sotto i colpi di Sorrentino, gran protagonista del break di 11-1 che spedisce le cagliaritane anche sul -17 (60-43). Nel momento di massima difficoltà, però, la squadra di Xaxa trova la reazione giusta, e piazza un contro parziale di 12-0 che la porta a contatto al 30’ sul -5.

Nell’ultima frazione la battaglia si fa intensissima, con le padrone di casa che allungano nuovamente fino al +7 con il canestro di Bocola, ma vengono poi riprese da un’implacabile Puggioni, a segno con la tripla del nuovo sorpasso sul 69-70 a 4 minuti dal termine. A quel punto il CUS smarrisce la via del canestro, mentre la formazione di Scalabroni riesce a spuntarla grazie ai punti di Bocola e, soprattutto, Sorrentino, autrice dei canestri che consegnano il successo a Civitanova Marche.

«L’approccio della squadra non mi è piaciuto – commenta coach Federico Xaxa – abbiamo commesso troppe disattenzioni ed è mancata quella voglia di lottare che ci ha contraddistinto per tutto il girone d’andata. Poi è arrivata la reazione che ci ha permesso anche di stare avanti, ma nel finale gli episodi non ci hanno favorito. Ad ogni modo dovrò parlare con le ragazze per comprendere i motivi di un impatto così morbido sulla partita».

Feba Civitanova Marche-CUS Cagliari 74-70 (parziali: 18-19; 43-38; 60-55)
FeBa Civitanova Marche: Ortolani 9, Sorrentino 32, Paoletti 8, Bocola 21, Trobbiani 2, Aurora ne, Angeloni ne, Binci 2, Severini, Pelliccetti. Coach: Scalabroni
CUS Cagliari: Landi 9, Caldaro 6, Saias 2, Niola 9, Ljubenovic 18, Puggioni 18, Novati 4, Mura ne, Striulli 4, Madeddu. Coach: Xaxa

Arbitri: Rubera e Palazzo

[Agenzia Uffici Stampa DirectaSport – Foto di Martina Sanna]

Via Is Mirrionis, 3 “loc. Sa Duchessa” Telefono-Fax: 070 283 816 | cus@unica.it
LUN – MAR – MER – GIO – VEN 15.30 – 19.30 | MAR – GIO  09.30 – 12.30