RICHIEDI LA CUS CARD
PRENOTA UN CAMPO

Basket, A2/F: buona la prima in casa per il CUS Cagliari

Pubblicato il

Buona la prima in casa per il CUS Cagliari. Al PalaCUS, le ragazze di coach Federico Xaxa battono le Giants Basket Marghera per 57-52 (parziali 14-14; 18-14; 9-12; 16-12).

Borsetto, Caldaro, Niola, Tomasovic e Rossi è il quintetto iniziale scelto dall’allenatore del CUS Cagliari per un primo quarto molto equilibrato che vede le due squadre giocare punto su punto. Nel secondo quarto, la svolta della gara: il CUS prende coraggio e trascinato da Sorrentino (5 punti) e Rossi (8 punti) si porta sul +9, massimo vantaggio di tutta la gara. Dopo aver sofferto nei primi minuti del quarto, Marghera cresce e rientra in partita portandosi a -4 al termine del primo tempo.

Il break positivo delle Giants prosegue anche nel terzo quarto. Le padrone di casa sbagliano sotto canestro e realizzano solo 9 punti in dieci minuti. Fino alla fine del quarto devono fare a meno di Eugenia Caldaro che, colpita da una pallonata in pieno volto, è costretta a lasciare il campo. Nell’ultimo quarto, il CUS dà la spinta giusta che vale la vittoria. Dopo 40 secondi dall’inizio della frazione, Giulia Sorrentino segna i primi due punti del quarto quarto ma nella discesa dal tiro in sospensione si fa male alla caviglia destra ed è costretta ad uscire. La numero 6 rientrerà a due minuti dal termine della gara. La squadra regge il colpo e anche grazie ai 6 punti della Tomasovic resta in vantaggio. I due tiri liberi realizzati da Chiara Rossi a meno 16 secondi dalla fine chiudono la gara.

Tabellini: Chiara Rossi è stata la miglior realizzatrice della sfida per il CUS con 14 punti; 12 punti per la Caldaro; 10 Sorrentino, 9 Tomasovic; 6 Borsetto; 4 Ridolfi; 2 Niola. La giocatrice più utilizzata è stata Natasa Tomasovic con 36:23 minuti in campo. 3 assist e 7 rimbalzi difensivi a testa per Tomasovic, Rossi e Ridolfi. Per Marghera, 20 punti per Pieropan, ex della sfida, 16 Llorente; 9 Granzotto; 4 Toffolo; 3 Pastrello.

Soddisfazione da parte di coach Xaxa al termine della gara: “Ce lo siamo detti sin dall’inizio che in casa non dobbiamo lasciare niente a nessuno e dobbiamo giocarcela con tutte, soprattutto con le squadre alla nostra portata”, ha dichiarato ai microfoni di Directa Sport. “Abbiamo iniziato un po’ contratte perché era la prima partita in casa e la seconda ufficiale della stagione e ancora tutto non è oliato. Ad un certo punto sembrava che potessimo prendere l’inerzia della gara e invece loro, che sono una squadra giovane a aggressiva, sono riuscite e mettere la sfida sulle linee del punto a punto”. Sugli infortuni, poi rientrati di Caldaro e Sorrentino: “Abbiamo una panchina di ragazze giovani. Quella di oggi non era una gara facile. Quando escono due giocatrici per infortunio si fatica un po’. Devo fare i complimenti alle ragazze: sono state tenaci e hanno dato una prova di orgoglio e di chi vuole salvarsi in questo campionato”. “Dobbiamo essere più aggressive. La mia squadra oggi ha giocato bene ma può far meglio e questo mi da fiducia. Possiamo fare meglio in tutte le parti del campo, possiamo attaccare meglio la zona dove ancora fatichiamo. Stiamo lavorando da sei settimane. Dobbiamo mettere a punto tante cose”, ha concluso il tecnico.

Prossima sfida, sabato 14 ottobre alle ore 19 in trasferta contro la G&G International Pordenone.

Guarda le statistiche ufficiali

Riguarda la partita sul canale YouTube di Directa Sport:

 

Via Is Mirrionis, 3 “loc. Sa Duchessa” Telefono-Fax: 070 283 816 | cus@unica.it
LUN – MER – VEN 15.30 – 18.30 | MAR – GIO – VEN 9.00 – 12.00